E’ finito in manette durante un servizio straordinario di controllo del territorio svolto nelle aree sensibili di Sant’Antimo. Si tratta di un 26enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, che nascondeva in casa di tutto. I carabinieri della tenenza locale, insieme a quelli del Reggimento Campania hanno setacciato ogni ambiente rinvenendo droga, esplosivi e ‘bionde’ di contrabbando: 14 grammi di hashish e 4 di marijuana e 12 chili di sigarette di varie marche per complessivi 593 pacchetti. E ancora 4 ordigni esplosivi artigianali dal corpo cilindrico e una paletta da segnalazione, come quelle utilizzate dalle forze dell’ordine.

Il giovane è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa di giudizio. Il materiale recuperato è invece in sequestro.