Tensione questa mattina davanti al liceo «Guacci» di Benevento, dove un agente della polizia penitenziaria ha mostrato la pistola d’ordinanza per difendere il figlio che aveva litigato con un compagno poco prima dell’ingresso a scuola. Al gesto di intimidazione è seguita un’animata discussione e il fuggi fuggi generale. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile di Benevento che, dopo aver ascoltato alcuni testimoni e visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona, hanno denunciato il genitore per il reato di minacce aggravate. Sequestrata anche l’arma.