Nell’ambito delle attività di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirate anche alle discariche abusive il raggruppamento “Campania” dell’esercito italiano su base reggimento Cavalleggeri “Guide” , secondo le direttive stabilite dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della “terra dei fuochi” ha svolto un’operazione di controllo straordinario contro lo smaltimento illecito e sulla prevenzione di roghi industriali, artigianali e commerciali nei comuni di Casandrino, Pomigliano d’Arco, Lusciano, San Cipriano d’Aversa, Capua, Melito di Napoli, Cicciano.

Sono partiti lunedì 4 ottobre i controlli dell’esercito coadiuvati con la polizia municipale. A Casandrino sono state identificate 7 persone di cui 1 sanzionata, 7 veicoli controllati e sanzioni amministrative comminate. A Pomigliano d’Arco 35 persone identificate, di cui 4 sanzionate, 35 veicoli controllati e sanzioni amministrative comminate. A Lusciano 4 le persone identificate di cui 3 sanzionate, 4 veicoli controllati e sanzioni amministrative comminate. Successivamente ieri i controlli hanno portato a 20 persone identificate, di cui 5 sanzionate e 1 persona denunciata, 20 veicoli controllati e sanzioni amministrative comminate a  Pomigliano d’Arco. A Melito invece 11 persone identificate di cui, 11 veicoli controllati. 10 persone identificate, di cui 1 sanzionata, 10 veicoli controllati e sanzioni amministrative comminate nel comune di Cicciano. A Capua 8 persone identificate, 8 veicoli controllati. Infine a Lusciano 8 persone identificate, di cui 2 sanzionate, 8 veicoli controllati e sanzioni amministrative comminate.