Addio a don Silvano Controne, sacerdote stimmatino che si è spento ieri a Bellizzi, nel Salernitano, all’età di 78 anni. Il nome di don Silvano è legato ad un filo spessissimo a Poggiomarino, di cui è stato per due volte parroco per lunghi anni, oltre ad ottenere la cittadinanza onoraria. Don Silvano Controne continuava a frequentare la città per cui si era speso e si spendeva dal punto di vista sociale e culturale, ricostruendo da storico le origini e battendosi contro le piaghe. Alcune omelie del sacerdote sono ancora ben scolpite nella mente dei fedeli ed erano attacchi netti e precisi alla malavita, al degrado ambientale ed a ferite come l’usura. I funerali si terranno stamane a Bellizzi, mentre il corpo sarà tumulato nel cimitero della vicina Battipaglia, città d’origine di don Silvano Controne.

“La comunità stimmatina ed ecclesiale di Poggiomarino lo piange e ne raccomanda l’anima al Signore perché doni a Lui la beatitudine eterna. Sacerdote fervente, apostolo infaticabile, coraggioso e testimone della verità, entusiasta ricercatore delle origini storiche della nostra città come della Famiglia religiosa, fedele discepolo di San Gaspare edel Suo spirito. Ha amato e servito la Chiesa e la Congregazione senza risparmiarsi e senza compromessi. Parroco a Sant’Antonio in Poggiomarino dal 1990 al 1997, dal 2000 al 2006 e ancora fino al 2012. Cittadino onorario della nostra città. Riposi in pace”, scrive don Aldo D’Andria, attuale parroco poggiomarinese.