Ha preso a calci e pugni un uomo per rubargli il cellulare, quindi ha colpito anche la persona giunta in aiuto della sua vittima. Protagonista un 33enne originario del Marocco arrestato dai carabinieri a Casapulla, nel Casertano. Secondo quanto accertato dai militari, lo straniero ha prima pestato a sangue un algerino 61enne sottraendogli il cellulare, quindi se l’è presa con un 54enne italiano che aveva assistito alla scena ed era intervenuto.

Alla fine però il 33enne marocchino, nonostante la fuga precipitosa, è fermato dai militari della stazione di San Prisco, che hanno recuperato il cellulare. Il 61enne rapinato è ricoverato invece in ospedale in osservazione.