Ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Nola nei confronti tre uomini accusati di furto aggravato. Obbligo di firma e di dimora per i fratelli C. E. e A. E.  di Pomigliano d’Arco e per P. T. napoletano di Marianella. Il Gip ha accolto la richiesta della Procura che aveva concordato con le risultanze investigative dei Carabinieri della locale stazione per un’attività info-investigativa in merito ad alcuni furti di marmitte, verificatisi lo scorso giugno nel deposito Soccorso Campania, ubicato sulla strada che collega Acerra a Pomigliano.

Qui sarebbero state trafugate diverse marmitte catalitiche dalle vetture in deposito. Una tipologia di furto che, di recente, ha avuto il suo picco con i ladri interessati soprattutto al palladio, il raro metallo presente nei dispositivi delle auto, il cui valore è salito moltissimo.