NAPOLI – Si e’ svolta ieri sera, allo stadio Maradona, la gara di andata tra il Napoli ed il Legia Varsavia, quest’ultima prima in classifica nel girone C di EL. Partita cominciata con la muraglia polacca che ha reso vita impossibile agli attaccanti azzurri, poco precisi ed incisivi nel portare in vantaggio il Napoli. Tantissime le occasioni, circa 16 calci d’angolo andati a vuoto e varie altre occasioni sfumate. Poi, nei secondi 45′, ecco che mister Spalletti tira fuori i suoi assi, quelli stategici. Entrano Osimhen, Politano, Mertens a far compagnia soprattutto al capitano Lorenzo Insigne e, da li’, tutto in salita. Grande vittoria e Napoli secondo nel girone il quale, ri-affontera’ i polacchi nella gara di ritorno il 4 Novembre a Varsavia.

— LE PAGELLE DEL NAPOLI —

Alex MERET 6 – Tutto sommato gli e’ andata bene vista l’uscita da brividi ad inizio gara. Poi, partita da spettatore non pagante.

Giovanni DI LORENZO 6 – Sempre presente e continua a fornire prestazioni ad alti livelli. Primo tempo soft, poi crea l’occasione per Mertens nel secondo che, pero’, non riesce ad insaccare.

Kostas MANOLAS 6 – Non concede centimetri a nessuno, anche se il Legia è stato poca roba. Peccato poi per l’infortunio. ( dal 72′ Matteo POLITANO 7 – Uomo assist e sigillo per la terza rete azzurra. Impatto decisivo sulla partita, in pochi minuti mette a tacere i critici sulla deludente prestazione vista con il Torino in campionato. )

Kalidou KOULIBALY 7 – Recupera subito palla ogni qual volta poi tenta le ripartenze. Oramai non piu’ solo un difensore, non piu’ solo il perno della diga difensiva azzurra.

Juan JESUS 6 – Amministra la partita e si adatta sufficientemente senza troppi intoppi.

Zambo ANGUISSA 6,5 – Spalletti pensa bene di preservarlo sostituendolo ma non per demeriti, anzi. E’ oro colato. ( dal 57′ Fabian RUIZ 6 Il suo ingresso cambia tatticamente la partita, inserendo maggiore velocita’ in mezzo al campo. )
Diego DEMME 6 – Detta i ritmi a centrocampo e vicino al gol a inizio ripresa all’incrocio tra i pali. Non male, considerata la sua non sempre presenza.
Eljif ELMAS 6 – Mister Spalletti lo inchioda sulla sinistra, polacchi neutralizzati. Non fa grandissime cose ma c’e’ e si vede.
Hirving LOZANO 6,5 – Non e’ molto fortunato col goal in questo periodo ma la voglia c’e’ ed e’ tanta. Ne sfiora uno ad inizio partita. ( dal 57′ Victor OSIMHEN 8 – Straripante, incontenibile. La rete del 2-0 e’ un concentrato di tecnica e velocita’ prima pero’, un pallonetto fuorigioco spettacolare. Top Victor. )
Dries MERTENS 6,5 – Vicino al goal in un paio di occasioni. Si vede che e’ ritornato, la sua grinta sul campo e’ evidente. Comunica molto con i compagni ed e’ un ottimo regista offensivo. Ottima anche l’intesa con Osimhen. ( dal 72′ Andrea PETAGNA 6 – Tatticamente prezioso, costringe il Legia ad attenzionarsi maggiormente a lui piuttosto che ad Osimhen, Insigne e Mertens. )
Lorenzo INSIGNE 8 – Sblocca finalmente la partita con un eurogoal da incorniciare. Nemmeno Osimhen poteva credere a tale prodezza. Da notare il non condizionamento del rigore sbagliato sul suo umore e sulla sua prestazione. Un vero capitano, ritrovato. ( dall’81’ Amir RRAHMANI S.V. )
All.: Luciano SPALLETTI 8 – La prima vittoria, a mani basse, in Europa League contro la prima della classe. Attento ed astuto nei cambi, la vince con i suoi migliori. Prova importante anche per i “non titolari”. Grande mister Spalletti.
Fonte foto:Eurosport