Rinnovo del sistema di telecomando della circolazione rete sulle linee della Circumvesuviana: sottoscritto il contratto per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori. L’intesa, che prevede l’instaurazione del sistema Ctc evoluto (centralized traffic control, controllo centralizzato del traffico) con una spesa complessiva che si aggira attorno agli 8,2 milioni di euro, e’ stata instaurata tra il presidente dell’Ente Autonomo Volturno, Umberto De Gregorio, e Mauro Moretti, per il raggruppamento temporaneo costituito tra le imprese Psc spa, mandataria, e le mandanti Emisfera Sistemi srl, Tecnau Transport Division srl e Sifis srl. Alle tipiche funzioni di comando e controllo svolte dall’impianto in servizio dagli anni ’70, e tuttora in funzione, si aggiungeranno quelle di supervisione e gestione con automatismi in grado di ottimizzare la regolarita’ della circolazione stessa, nonche’ di fornire in tempo reale il posizionamento dei convogli sull’intera linea.

”Tale funzione – spiega in una nota l’ufficio stampa di Eav – oltre a quelle proprie della circolazione ferroviaria, consentira’ di ‘alimentare’ i sistemi di informazione al pubblico, garantendo un livello qualitativo anche su tale aspetto”. L’attivazione del nuovo impianto e’ prevista in circa due anni. ”Si tratta – aggiungono dall’Ente Autonomo Volturno – del primo passo operativo nell’ambito degli investimenti complessivi previsti per il rinnovo degli impianti di sicurezza del segnalamento e telecomando-telecontrollo degli stessi, per il miglioramento complessivo degli standard di regolarita’ del sistema ferroviario. A breve partira’ infatti il dialogo competitivo, per circa 300 milioni di euro, per il completo rinnovo degli impianti di segnalamento di tutte le linee vesuviane, adottando standard Rfi di ultima generazione e per l’adeguamento normativo delle gallerie e di tutti gli impianti ferroviari della tratta Castellammare-Sorrento”.