Uno studio dentistico abusivo in un appartamento a Cava de’ Tirreni. Lo hanno scoperto i finanzieri del Comando provinciale di Salerno che sono stati nelle abitazioni di due fratelli, di 58 e 56 anni: nel primo appartamento le fiamme gialle hanno sequestrato una pistola Revolver 357 Magnum, detenuta irregolarmente. Stessa scoperta durante il secondo sopralluogo, con il ritrovamento di due spade da collezione e di due fucili: per le armi non era stata inoltrata la necessaria dichiarazione alle autorità competenti. Nel corso dell’ispezione i militari hanno poi notato una stanza adibita a studio dentistico, attrezzata con macchinari e strumentazione professionale, e una vicina sala d’attesa.

Senza alcuna documentazione o titoli che giustificassero quell’esercizio, il proprietario è stato denunciato alla Procura di Nocera Inferiore, oltre che per detenzione illecita di armi, reato contestato anche al fratello, per abusivismo. Dopo aver posto sotto sequestro tutte le apparecchiature e gli attrezzi presenti, per un totale di oltre 1.200 articoli, i finanzieri hanno segnalato l’episodio alla Asl per la verifica dei connessi profili igienico-sanitari.