Addio al ‘medico dei senzatetto’, Bernardo Cozzolino, dottore di Ercolano che si prendeva cura degli ultimi. A dare la notizia della morte del medico di medicina generale della cittadina campana, il 365esimo camice bianco portato via dalla pandemia di Covid-19, è il presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici, Filippo Anelli, ricordando come Cozzolino, da volontario, curava gratuitamente i clochard nelle stazioni napoletane. “Condoglianze alla famiglia. E condoglianze all’Ordine dei medici di Napoli per la perdita di un collega, di un medico di medicina generale, che svolgeva un ruolo insostituibile e preziosissimo. Condoglianze a tutti i suoi assistiti, a tutte le persone a cui è stato vicino senza risparmiarsi, incarnando i principi del Codice deontologico”, scrive Anelli in una nota.

“Il Covid si è portato via il medico degli ultimi, dei più fragili”, sottolinea. “E’ un giorno triste – commenta – L’auspicio è che il suo esempio sia seguito da tanti colleghi, per non lasciare senza assistenza coloro che ne hanno più bisogno. La tutela della salute è un diritto di ogni persona. Per molti è l’unica maniera di vedersi riconosciuta la dignità che spetta a ciascuno di noi, per il solo fatto di essere al mondo”.