Dramma e sciacalli all’aeroporto di Napoli Capodichino dove una donna di 60 anni è stata colta da un improvviso malore prima di imbarcarsi sull’aereo che l’avrebbe dovuta riportare nel suo Paese d’origine ed è deceduta. La donna, Anna Burak, viveva da diversi anni a Pertosa, nel piccolo comune del Vallo di Diano dov’è stata badante e volontaria. Era molto conosciuta e stimata da tutti proprio per la sua bontà d’animo e il suo altruismo. Dopo il malore, la sessantenne è stata condotta nella camera mortuaria dove qualcuno le ha rubato i soldi e gli oggetti che custodiva nelle tasche, che gli erano stati donati prima delle partenza e che avrebbe dovuto portare alla figlia in Ucraina.

Immediata la denuncia ai Carabinieri di Napoli, i quali hanno avviato subito le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto e risalire all’identità del ladro. Intanto, a Pertosa è stata avviata una raccolta fondi per aiutare economicamente la famiglia della donna.