Erano stati rincorsi, speronati in auto e poi picchiati con catene. Si era pensato a una rapina. La polizia stradale di Angri e gli agenti del commissariato di Castellammare avevano trovato la coppia disorientata e spaventata nei pressi dei caselli autostradali di Castellammare di Stabia. Poi la verità è emersa una volta che i tre responsabili del raid sono stati portati in commissariato e arrestati: Domenico Massa, 27 anni, Alfonso Starace, 19 anni e Raffaele Di Martino. In tre hanno mandato fuori strada l’auto della ragazza e poi si sono scagliati contro il giovane che l’accompagnava, ferendo anche lei che aveva provato a fermarli. Prima di andare via il branco le strappa la catenina che ha al collo e i telefoni cellulari. A darne notizia ed a pubblicare i nomi è il quotidiano Roma oggi in edicola.

Fidanzata da più di dieci anni con uno dei tre, la vittima stava tornando da Napoli dove aveva passato la serata con un amico. I tre stabiesi ora devono rispondere di violenza e rapina. La vicenda risale a domenica scorsa. I tre, amici provenienti dal quartiere Savorito, avevano a casa ancora i vestiti indossati durante il raid. Ad avere la peggio è stato il ragazzo in auto, ma anche la giovane donna è stata ferita alla testa. Sono stati salvati da una telefonata anonima che ha allertato il 112.