fbpx
Home Articoli in Evidenza Spari contro esponente del clan Gallo-Limelli-Vangone, ma l’agguato fallisce e la vittima...

Spari contro esponente del clan Gallo-Limelli-Vangone, ma l’agguato fallisce e la vittima scappa

La città ha rischiato di vedere allungata la scia di sangue che sta bagnando il selciato a colpi d’arma da fuoco. Quello di sabato scorso sarebbe stato l’ennesimo agguato fallito. Si spara di nuovo a Torre Annunziata, mentre la parte sana della città organizza una marcia per chiedere “Giustizia per Maurizio Cerrato”. Sulla sparatoria avvenuta all’esterno di un bar, nella giornata di sabato, è stata aperta un’inchiesta e sono stati ascoltati i testimoni. Mentre va avanti l’analisi delle immagini della videosorveglianza acquisite per dare maggior corpo all’inchiesta. I colpi di pistola hanno raggiunto un’’auto, nel tentativo di colpire un passeggero considerato dagli investigatori un elemento di spicco del clan Limelli-Vangone di Boscotrecase. Ma il bersaglio non è stato centrato e la vittima designata è riuscito a sfuggire al suo killer.

Il raid è avvenuto in via Sepolcri, al confine con Boscotrecase, quel territorio in cui la cosca gestisce il business della droga. I carabinieri hanno ricostruito la sequenza dell’agguato che avrebbe potuto avere conseguenze più gravi, mentre Torre Annunziata rimane una città blindata, dopo l’omicidio del pregiudicato Francesco Immobile, un agguato sanguinoso che ha mietuto la sua vittima una settimana fa.