Home Cronaca Si immerge per pescare, 40enne del Napoletano trovato morto tra gli scogli

Si immerge per pescare, 40enne del Napoletano trovato morto tra gli scogli

Un uomo di 40 anni, Giovanni Orefice, e’ morto nella notte a Castel Volturno (Caserta) dopo essersi immerso per pescare nel tratto di mare posto sul lato destro della foce del fiume Volturno, nei pressi di una scogliera. A dare l’allarme e’ stata un amico del 40enne, che non lo ha visto ritornare dopo circa tre ore. Sul posto sono intervenuti i militari della capitaneria di Porto di Castel Volturno, gli agenti del locale Commissariato della Polizia di Stato e i sommozzatori dei vigili del fuoco, che hanno trovato il cadavere del 40enne vicino gli scogli in un tratto in cui la profondita’ e’ minima, di appena 2-3 metri; dalla bocca fuoriusciva del sangue, segno che il 40enne, residente a Casoria (Napoli) potrebbe aver accusato un malore.

Il corpo e’ stato portato, su disposizione della Procura di Santa Maria Capua Vetere, all’obitorio dell’ospedale di Caserta per l’esame autoptico. L’uomo aveva anche un fucile per pescare; si era tuffato in piena notte, in un orario in cui la pesca sportiva e’ vietata.

Posting....
Exit mobile version