Il gratta e vinci rubato dal tabaccaio napoletano a un’anziana signora è stato ritrovato in una banca a Latina. Il tagliando vincente è stato posto sotto sequestro.L’uomo, un tabaccaio di 57 anni del quartiere Materdei, aveva aperto un conto in una banca a Latina dove aveva depositato il nilgietto vincente. L’uomo, dopo essersi reso irreperibile in seguito alla sottrazione del tagliando vincente, si è rifugiato fuori regione nella città di Latina dove, recandosi presso un noto istituto di credito, ha depositato il biglietto vincente sottratto, aprendo un conto corrente bancario a suo nome, al fine di depositarvi il gratta e vinci da 500.000,00 euro sottratto indebitamente e poterlo incassare successivamente, quando si fossero calmate le acque.

L’istituto di credito ha confermato l’apertura del conto da parte dell’uomo. La banca, una volta informata dell’indagine in corso, “è stata diffidata a bloccare l’operatività del conto nell’attesa dell’emissione del provvedimento di sequestro”, conclude la Polaria.