fbpx
Home Cronaca Rapina Rolex a Milano, arrestato capo ultras Napoli Mastiffs

Rapina Rolex a Milano, arrestato capo ultras Napoli Mastiffs

E’ stato arrestato dalla Squadra mobile di Milano, per aver rapinato un orologio di lusso, il 41enne Carmine Tolomelli, leader del gruppo ultras del Napoli “Mastiffs” e immortalato accanto a Gennaro De Tommaso (conosciuto col soprannome di “Genny ‘a carogna”), durante gli incidenti avvenuti a Roma per la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina nel 2014. Gli investigatori, diretti da Marco Cali’ e dal funzionario della sezione Antirapine Francesco Giustolisi, hanno arrestato Tolomelli e un suo complice di 40 anni per una rapina commessa il 28 settembre scorso in largo Cairoli a Milano, dove hanno aggredito il proprietario di una Porsche 992 con targa svizzera. I due erano in sella a uno scooter quando si sono avvicinati alla vettura all’altezza di Foro Bonaparte e l’hanno seguita in centro, dove hanno utilizzato la collaudata tecnica dello specchietto per indurre l’automobilista a sporgere il braccio per sistemarlo.

Al termine di una violenta colluttazione sono riusciti a strappare dal polso dell’imprenditore un Rolex in oro rosa del valore di 45mila euro. Gli agenti, che li stavano gia’ monitorando, li hanno fermati in un box in via Nikolajevka che avevano scelto come base per nascondere lo scooter. In tasca avevano ancora l’orologio. Tolomelli, sospettato di aver commesso altri colpi a Milano, era stato gia’ fermato dalla Mobile nel 2017 per una rapina del stesso tipo.