Dai campi di calcio a quelli dove si coltivano le piante per ricavare la cocaina: e’ stato un ex calciatore colombiano, che giocava come attaccante anche per la nazionale, il narcotrafficante arrestato ieri a Napoli dagli investigatori del commissariato Vicaria Mercato. Secondo quanto emerge dagli archivi, Antony De Avila Charris, nel 1997, avrebbe dedicato ai carcerati e in particolare a due fratelli ritenuti importanti narcotrafficanti a capo del cartello di Cali, un gol messo a segno con la nazionale in occasione della sfida tra Colombia ed Ecuador.

Infine risulta tra i convocati dal commissario tecnico colombiano per i mondiali di Usa 1994 e Francia 1998.