I Carabinieri di Grosseto hanno arrestato, pochi giorni fa, un 55enne originario della provincia di Salerno, anagraficamente residente a Castellammare di Stabia (Napoli), per violazioni dei diritti dei lavoratori, commessi ai danni di circa 30 ex dipendenti, con cui l’arrestato ha avuto rapporti di impiego nell’anno 2018. La persona era arrivata da poco a Roccastrada, nel grossetano, e ciò aveva indotto i militari della locale stazione ad effettuare alcuni approfondimenti, non conoscendone la storia. Un elemento emerso sin da subito era il fatto che l’uomo era giunto in paese per lavorare all’interno di una delle strutture ricettive del posto. La verifica operata dai militari sul suo pregresso ha permesso di far emergere che sul suo conto pendeva un mandato di arresto europeo, emesso dalle autorità slovene a novembre del 2020, appunto per gravi violazioni dei diritti dei lavoratori.

I fatti sono risalenti all’anno 2018, in cui l’uomo avrebbe, in Slovenia, avuto alle dipendenze circa 30 persone, le quali tuttavia non sarebbero state retribuite, né sarebbero stati versati contributi in loro favore. Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri di Roccastrada, e l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Grosseto. Dovrà ora chiarire la sua posizione in merito all’accusa mossagli dall’autorità giudiziaria straniera.