I carabinieri nel Beneventano hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale della custodia in carcere a carico di un uomo di Pannarano di 29 anni per atti persecutori e incendio aggravato. L’indagine nasce a febbraio scorso, quando l’indagato piu’ volte ha minacciato e molestato la moglie dalla quale era in fase di separazione. A luglio, poi, ha minacciato di dare fuoco all’auto della sorella della vittima; il primo agosto, dopo l’ennesima discussione, ha incendiato la vettura in uso alla moglie.

Testimonianze e la visione delle immagini estrapolate da sistemi di video-sorveglianza presenti nella zona hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a suo carico.