Si è ripetuto a Napoli il prodigio del miracolo di San Gennaro. L’annuncio della liquefazione del sangue è stato dato alle 10 in Duomo. «Il sangue si è sciolto» ha annunciato ai fedeli l’arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia. L’annuncio è stato accolto dall’applauso dei fedeli. In virtù delle norme anti-Covid sono stati ammessi 450 fedeli mentre 200 sul sagrato. Il ripetersi del miracolo è letto come un buon auspicio per Napoli e la Campania. Il miracolo avviene tre volte l’anno: il 19 settembre, nel giorno di San Gennaro, il sabato che precede la prima domenica di maggio, e il 16 dicembre.

«Ringraziamo il Signore per questo dono, per questo segno così importante per la nostra comunità», ha detto don Mimmo rivolgendosi ai fedeli in Duomo. «È bello ritrovarsi attorno a questo altare per celebrare l’Eucarestia della vita – ha aggiunto – per chiedere l’intercessione di San Gennaro perché possiamo sempre di più innamorarci della vita e del Vangelo. Non sempre ci riusciamo perché la vita è segnata da debolezze e fragilità».