Una ragazza di 28 anni e’ morta di Covid nel reparto dedicato alle donne in stato di gravidanza e positive al II Policlinico di Napoli. La donna, di Santa Maria Capua Vetere, era stata ricoverata lo scorso 29 agosto e i medici hanno fatto nascere suo figlio con un cesareo a 35 settimane. Il bimbo sta bene. “Nei giorni seguenti al parto – spiega Giuseppe Bifulco, professore di ginecologia e ostetricia e direttore del reparto per le donne incinte con covid al Policlinico – c’e’ stato un aggravamento del quadro respiratorio e avevamo dovuto trasferirla in rianimazione da un decina di giorni, ma oggi non ce l’ha fatta”.

“Abbiamo ancora due ragazze in terapia intensiva e gli arrivi sono costanti, il reparto e’ pieno. Anche confrontandoci con altri colleghi sul territorio molte donne incinte sono infettate anche se asintomatiche. Noi possiamo solo ricordare a tutte le donne in attesa di fare il vaccino dopo il terzo mese per evitare rischi e il cesareo prematuro”, spiega Giuseppe Bifulco, professore di ginecologia e ostetricia e direttore del reparto per le donne in stato di gravidanza e positive al II Policlinico di Napoli. Quello della 28enne e’ il secondo decesso nel reparto.