I carabinieri di Castellammare, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Torre Annunziata su richiesta dalla Procura, hanno arrestato Ranieri Esposito, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari: dipendente dell’Ufficio tecnico del Comune, nel 2019 aveva indotto due persone a corrispondergli 10mila e 4mila euro per ultimare opere edilizie abusive.

La sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quelli della custodia cautelare in carcere è stata disposta in quanto Esposito, che era ai domiciliari anche in forza di un altro procedimento a suo carico presso la Corte d’Appello di Napoli, tra agosto e settembre di quest’anno aveva violato quattro volte la misura rendendosi responsabile di evasione. L’uomo è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.