«Stamattina ad Arzano è in atto un’importante azione di ripristino della legalità coordinata dalla Prefettura partenopea. Abbattimenti di manufatti abusivi, sgomberi di case occupate da parte di soggetti legati alla criminalità organizzata, insomma recupero di una situazione di diritto». Lo afferma Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia. «Come in altre occasioni, non è soltanto un’azione di contrasto ad abusi edilizi, ma è il ripristino delle regole, perché lì nelle periferie di comuni troppe volte dimenticati, soprattutto dalla politica delle regole, impera la politica del più arrogante – continua – Arzano è, fra l’altro, all’analisi della commissione Antimafia per le prossime elezioni comunali dopo lo scioglimento per infiltrazioni di stampo camorristico».

«Accendiamo un faro su comuni che necessitano di legalità per ridare fiducia alla maggioranza onesta e laboriosa dei cittadini – conclude – Noi, lo Stato di diritto e delle regole, dobbiamo esserci perché solo così si fa reale azione politica, educando al rispetto di se stessi oltre che degli altri» conclude Morra.