I carabinieri del Gruppo per la tutela ambientale di Napoli hanno sequestrato un’azienda conserviera il cui legale rappresentante e’ accusato di scarico abusivo di reflui industriali ed emissione in atmosfera senza autorizzazione. Le indagini, coordinate dalla procura della Repubblica di Nocera Inferiore e svolte dei carabinieri del Noe di Salerno e Napoli, con la collaborazione tecnica dell’Arpac, hanno permesso di accertare che l’azienda conserviera operante a Sant’Egidio di Monte Albino (Salerno) svolgeva attivita’ produttiva con titolo autorizzativo allo scarico di reflui industriali in pubblica fognatura e alle emissioni in atmosfera scaduto.

Il sequestro si e’ reso necessario al fine di evitare la compromissione ulteriore dell’ambiente circostante, soprattutto del fiume Sarno.