I cani mettono in fuga i ladri. Poi scatta l’inseguimento con i carabinieri. I malviventi avevano appena tentato un furto in un’abitazione di Nusco ma, disturbati dall’abbaiare dei cani, si sono dati alla fuga a bordo di una Bmw. Ricevuta la notizia, la centrale operativa della Compagnia di Montella ha dato attuazione a un articolato dispositivo per bloccare i ladri. Dopo poco, la berlina è stata rinvenuta da una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile all’interno di un fondo agricolo: probabilmente i malviventi, vistisi braccati dalle varie gazzelle fatte convergere sul posto, hanno preferito abbandonare il veicolo e fuggire a piedi, riuscendo così a far perdere le tracce nelle campagne circostanti, favoriti dall’oscurità e dalla fitta vegetazione.

L’autovettura, che nella rocambolesca fuga ha urtato contro una quercia, è stata recuperata dai carabinieri e sottoposta a sequestro, insieme a un flex, un piede di porco, una grossa ascia/martello ed altri attrezzi da scasso rinvenuti nel bagagliaio. Durante il sopralluogo sono stati individuati alcuni elementi ritenuti utili per risalire all’identità dei fuggitivi, che sono al vaglio degli inquirenti.