I carabinieri indagano su un duplice episodio verificatosi ieri pomeriggio a Torre Annunziata, citta’ dell’area vesuviana da giorni interessata da fatti di criminalita’, in particolare vere e proprie ”stese” che spesso hanno come obiettivo luoghi frequentati da esponenti dei clan che ai contrappongono nella gestione degli affari illeciti nella zona. E proprio dalla segnalazione di una raffica di colpi di arma da fuoco ha preso il via l’intervento dei militari dell’Arma della locale compagnia effettuato nel tardo pomeriggio si ieri. Allertati dal 112, i carabinieri si sono recati presso il complesso residenziale Parco Trento, all’altezza dei civico 9, dove appunto era stata segnalata l’esplosione di alcuni colpi di arma da fuoco.

L’ordigno

Qui le forze dell’ordine hanno rinvenuto e sequestrato un bossolo calibro 7,65 e una busta contenente alcune dosi di marijuana che era stata abbandonata in strada. Durante le operazioni di sopralluogo, i carabinieri hanno inoltre trovato – in un’area condominiale del palazzo – un ordigno artigianale del peso di circa tre chili, anch’esso sequestrato dopo il trattamento del caso.