Avrebbe raggirato un novantacinquenne del posto effettuando prelievi non autorizzati dal suo conto corrente e per questo un impiegato dell’ufficio postale di Faicchio è stato denunciato dai carabinieri al termine delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento. L’impiegato è accusato di «sostituzione di persona, uso di atto falso, appropriazione indebita e violazione della pubblica custodia di cose».

Approfittando della buona fede dell’anziano, e a sua insaputa, l’impiegato, secondo gli investigatori, avrebbe effettuato vari prelievi dal conto corrente postale della vittima.