Altra notte di sangue nel cuore di Napoli. Solo per un caso fortuito i due giovani feriti questa notte in un agguato al Rione Sanità non hanno perso la vita. Le lancette segnavano le 2,40 quando al centralino della polizia è arrivata una segnalazione di colpi d’arma da fuoco. Le volanti giunte sul luogo, a via Arena alla Sanità, angolo via Sanità, hanno ritrovato 8 bossoli 9×21 e tracce di sangue sull’asfalto. I due giovani, A.T. del 2003 e C.V. del 2002, entrambi residenti alla Sanità (nello stesso stabile) sono stati trasportati da amici e conoscenti al pronto soccorso dell’ospedale Vecchio Pellegrini per ferite da arma da fuoco. A.T. è stato colpito da due proiettili alla nuca, il primo di striscio, il secondo è entrato ed uscito, ma non è in pericolo di vita. Il secondo, C.V. è stato invece colpito al torace all’altezza del cuore: il proiettile è uscito dal braccio. Anche in questo caso il giovane non è a rischio.

L’unico elemento certo, acquisito dalle forze dell’ordine, riguarda la presenza di due ciclomotori con quattro persone a bordo, che hanno sparato nel luogo dell’agguato. Ma al momento sono in corso le indagini. La polizia sta acquisendo le immagini delle telecamere di zona e di quelle del pronto soccorso (per capire chi ha trasportato all’ospedale i due giovani).