Un postino di poste italiane scende dallo scooter e getta due pacchi di lettere nel bidone della carta. A riprenderlo alcuni commercianti di piazza Borsa a Napoli. Quando i cittadini hanno verificato il materiale gettato nella spazzatura, hanno trovato bollette, comunicazioni dell’Inps e di diversi istituti bancari: “Per questo ci arrivano sempre in ritardo e poi dobbiamo pagare le multe” il commento dei commercianti.

Il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, contattato dai cittadini stessi, ha chiesto spiegazioni a Poste Italiane: “Se le accuse verranno confermate – scrive sulla sua pagina Facebook – chiediamo che il soggetto venga denunciato e licenziato. Chiediamo che venga avviata un’indagine interna per chiarire la questione e capire se quella di gettare via la corrispondenza sia stata una pratica adottata da tempo dal portalettere in questione o magari da altri addetti. Il controllo civico è oramai uno dei mezzi per contrastare la mala amministrazione e l’illegalità sui nostri territori”.