Sono stati identificati e denunciati dai carabinieri della stazione di Capri i sei partecipanti alla rissa avvenuta nella notte tra venerdi’ e sabato all’esterno dell’hotel Quisisana. Le persone coinvolte nell’episodio – di eta’ compresa tra i 40 e i 26 anni, incensurati, campani, professionisti e studenti – saranno proposte anche per il daspo urbano. La rissa era esplosa in strada, in seguito a un diverbio in un locale notturno. I partecipanti erano entrati nella terrazza bar del Quisisana, afferrando alcune sedie dell’albergo per lanciarsele contro. Le guardie giurate in servizio all’ingresso della struttura hanno chiamato i carabinieri.

“Sono stati denunciati e identificati dai carabinieri di Capri i sei protagonisti della rissa avvenuta all’ingresso del noto hotel Quisisana di Capri. Risultano essere professionisti e studenti campani, i partecipanti alla squalificante scena e immortalati in diversi video che vengono pubblicati sui social”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Europa Verde rendendo noti nuovi video della folle rissa. “Apprezzamenti poco graditi ad una signora in compagnia del suo cavaliere la miccia che avrebbe acceso i tafferugli. Tutti ben vestiti e tirati a lucido se le sono date di santa ragione ed e’ stato difficile per gli addetti alla sicurezza ristabilire la calma. Questi sei esemplari con il vestito della festa hanno gettato un’ombra sul mondo dorato dell’isola azzurra – aggiunge – la deriva aggressiva e violenta della movida e’ sbarcata anche a Capri. Una violenza incontrollata, urla e spintoni per futili motivi. E’ chiaro che disponibilita’ economica e civilta’ non sempre coincidono, e questo ne e’ stato un altro esempio lampante. Vergogna!”.