Tombini saltati, asfalto danneggiato, fango e altri detriti sparsi lungo le strade. Sono le conseguenze del maltempo che la notte scorsa, tra le 2.30 e le 4, ha interessato l’area vesuviana. Maltempo anche in Costiera Amalfitana e in Penisola Sorrentina, Tra le città più colpite Torre del Greco (Napoli), dove sono dovuti intervenire anche i volontari dell’associazione di protezione civile Irt, per arginare i pericoli legati dall’improvviso cambiamento delle condizioni meteorologiche, con una grandinata che ha interessato la città attorno alle 3.30: dal cielo sono piovuti chicchi di ghiaccio che i testimoni indicano grandi anche come noci.

In particolare, sempre a Torre del Greco si segnalano allagamenti negli immobili posti fronte strada (tra i quali anche ristoranti e attività commerciali) e nelle traverse poste a ridosso di arterie in discesa. Diversi i cassonetti della raccolta dei rifiuti differenziati sistemati lungo i marciapiedi trascinati dalla forza dell’acqua. Nella vicina Castellammare di Stabia, in via Ripuaria, è esondato il fiume Sarno. Pur se l’emergenza è rientrata velocemente, lungo la strada sono tuttora visibili cumuli di acqua dovuti al superamento degli argini. Grandine anche sui centri della Costiera Amalfitana e pioggia e vento anche in Penisola Sorrentina.