Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ribadisce che saranno i titolari dei locali a dover provvedere all’osservanza delle misure anti-Covid, anche se “non potranno chiedere la carta d’identità ai clienti”. “Non si può pensare – spiega – che l’attività di controllo venga svolta dalle forze di polizia”. Poi chiarisce: “Gli esercenti non devono fare i poliziotti”, andare al ristorante con il Green Pass “è come andare al cinema e mostrare il biglietto”.

Fonti del Viminale chiariscono che “Le forze di polizia sono pienamente impegnate per garantire il rispetto delle regole sull’utilizzo del Green pass. La attuazione dei controlli rappresenta un passaggio delicato in quanto ha l’obiettivo primario di tutelare la salute pubblica”.