Fiamme, devastazione e morte. Un uomo di 77 anni e’ deceduto nel suo casolare di campagna raggiunto dal fuoco che sta imperversando a Grotteria, in provincia di Reggio Calabria. E’ accaduto intorno a mezzogiorno. L’uomo tentava di salvare il ricovero degli animali, ma e’ stato raggiunto dal fuoco ed e’ morto per le ustioni. Nessuna tregua per le forze in campo contro la furia distruttrice degli incendi. E’ la terza vittima degli incendi in pochi giorni. Sei giorni fa i cadaveri di due persone, un uomo e una donna di 53 e 34 anni, rispettivamente zia e nipote, erano stati rinvenuti in localita’ Gutta del comune di San Lorenzo, ustionati nel tentativo di salvare dalle fiamme il proprio uliveto. A fine giugno era deceduto all’ospedale Cardarelli di Napoli un uomo di 50 anni rimasto ustionato il giorno prima mentre cercava di spegnere un incendio in un uliveto a Montebello Jonico.

La mappa

Accade in un scenario di assedio soprattutto in Sicilia e Calabria dove i vigili del fuoco anche nel corso della notte sono stati impegnati senza tregua: oltre 300 interventi in appena 12 ore. E si sta vivendo quella che sara’ la settimana piu’ calda dell’estate 2021. Le temperature hanno raggiunto punte superiori ai 47 C in Sicilia (a Lentini, Siracusa) e ora l’anticiclone africano Lucifero si appresta a colpire anche il Centro-Nord. “Quella degli incendi e’ un’emergenza che deve trovare risposte immediate anzitutto con i ristori che dobbiamo dare a chi ha perso tutto”, ha detto il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, al termine dell’incontro con i sindaci dei comuni nel Palermitano piu’ colpiti. Presente anche il viceministro dello Sviluppo economico, Alessandra Todde, e il sottosegretario alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri.

“Ma credo che il tema vero sia come prevenire cio’ che stiamo vedendo oggi – ha proseguito – dobbiamo tornare a incentivare il ruolo dell’agricoltura come custode del territorio. Bisogna garantire che l’agricoltore che si prende cura anche delle parti di terreno improduttive, con una sana gestione che serve per prevenire gli incendi, sia tutelato e sostenuto”.