Tornano a riempirsi i reparti Covid all’ospedale “Scarlato” di Scafati. A lanciare l’allarme è il direttore sanitario, Maurizio D’Ambrosio. Anche nell’agro nocerino sarnese, come altrove, preoccupa l’aumento dei ricoveri a causa dell’avanzare delle varianti. «Da inizio settimana abbiamo avuto un aumento di casi di pazienti. In tre giorni – ha fatto sapere il manager – tutti e 14 i posti letto sono stati occupati». Per fortuna, i ricoverati non sarebbero in gravi condizioni: uno solo, infatti, è in terapia intensiva, per gli altri al momento non ci sarebbero particolari criticità.

Tra i ricoverati, fanno sapere dal Covid center scafatese, anche persone vaccinate le cui condizioni però non preoccupano. Ma è evidente che la guardia resta alta. E anche nel salernitano, come altrove, ci si adegua all’indicazione della Regione, che ha chiesto alle Asl e alle aziende ospedaliere di aumentare i posti letto Covid.