Arrestato latitante del clan Licciardi, dell’Alleanza di Secondigliano, mentre era al ristorante a festeggiare il compleanno del cognato. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli hanno arrestato Giuseppe Vacca, 58enne di Scampia ritenuto affiliato al clan Licciardi, facente parte dell’Alleanza di Secondigliano, operante nel capoluogo e nell’area nord della provincia. Vacca era sfuggito alla cattura nel marzo scorso per poi rendersi per mesi irreperibile. Poche ore fa è stato rintracciato dai militari ed è finito in manette in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a marzo dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda partenopea.

Insieme al 37enne Diego Foria (arrestato il 28 marzo 2021 dai militari della stazione di Secondigliano), è ritenuto gravemente indiziato di concorso in tentata estorsione commessa con l’aggravante del metodo mafioso. I militari, dopo complesse indagini coordinate dalla Dda partenopea, hanno individuato il 58enne in un ristorante di Varcaturo (Napoli) dove stava festeggiando il compleanno del cognato. Arrestato mentre banchettava, il 58enne è ora ristretto nel carcere di Secondigliano.