È in corso di pubblicazione un’ordinanza del sindaco di Napoli di interdizione temporanea alla balneazione nel tratto del litorale cittadino da largo Nazario Sauro, sul lungomare, fino a Marechiaro, a Posillipo. «Il servizio Arpac – dichiara l’assessore comunale Francesca Menna – all’inizio della settimana ha provveduto ad effettuare dei campionamenti del mare del litorale napoletano a seguito delle abbondanti precipitazioni temporalesche che hanno interessato la città e la sua provincia e ha rilevato presenza di inquinanti che ne impediscono la balneazione. I funzionari dell’Arpac hanno assicurato che, quanto prima possibile, saranno eseguiti ulteriori campionamenti per fare in modo di verificare al più presto il superamento della criticità».

«Intanto è possibile l’elioterapia e quindi l’accesso alla spiaggia, ma non la balneazione. Aspettiamo con fiducia i risultati del prossimo campionamento che consentano la revoca dell’ordinanza in atto. Anche questo fenomeno che ha riguardato la città e la costiera dei paesi limitrofi, ci fa capire l’impatto che ha nella nostra vita quotidiana il cambiamento climatico», conclude Menna.