Il mandante dell’omicidio di don Peppe Diana – il parroco anticamorra di Casal di Principe ucciso nel 1994 mentre si preparava a dire messa – è scarcerato, perche’ in gravi condizioni di salute. Nunzio De Falco, 71 anni, condannato a due ergastoli, era detenuto nel carcere di massima sicurezza di Sassari ma il tribunale di sorveglianza ne ha autorizzato il rientro a casa, a Villa Literno, nel Casertano.

Della vicenda parla oggi il quotidiano La Repubblica, riferendo anche la reazione di Marisa Diana, la sorella di don Peppe: “Per quello che ha fatto, quell’uomo avrebbe dovuto morire in carcere. Io non ho potuto abbracciare mio fratello negli ultimi istanti, don Peppe non e’ morto circondato dall’affetto dei propri cari. Dunque nemmeno chi è condannato come mandante del suo omicidio dovrebbe avere questa possibilita’”.