“E quindi noi adesso senza di te cosa dovremmo fare? Tu ora sei libera, tu ora puoi correre felice senza sentire la fatica, tu ora puoi sorridere senza sentirti in imbarazzo, tu ora puoi viaggiare oltre i confini, tu ora puoi tutto!“. Lo scrive sui social l’attrice napoletana Alessandra Mastronardi per il decesso della la cugina, Valentina De Icco, morta a 32 anni a Giugliano dopo aver lottato con la sclerodermia fin dall’adolescenza. L’attrice ha voluto salutarla anche in quello che lei chiama “universo tecnologico che forse vince anche la morte“.

“E noi? Che dovremmo fare noi? Che restiamo qui, abbandonati, con questo vuoto che hai lasciato, freddo, improvviso, devastante – scrive la Mastronardi – Dovremmo imparare dal tuo esempio, dovremmo godere di ogni attimo della vita, per te. Dovremmo ridere più forte così da farci sentire da te, dovremmo sognare più forte i sogni che non vivrai tu. Dovremmo amare più forte, ballare per te, guardare il mondo e viverlo tutto, per te. Non oggi però, sangue mio, guerriera della nostra famiglia, perdonami. Lo faremo, te lo prometto, ma oggi il freddo nelle ossa è più forte di tutto. Che la tua immagine resti impressa per sempre in questo universo tecnologico che forse, in qualche strano modo, vince anche la morte. A te“.