Il comandante generale della Guardia di finanza Giuseppe Zafarana e “tutte le fiamme gialle d’Italia piangono la scomparsa del maresciallo aiutante, Salvatore Esposito, in forza presso la Tenenza di Bitonto (Bari), deceduto a soli 52 anni per complicanze legate all’infezione da Covid-19. Un lutto profondo, che si aggiunge a quello per gli altri colleghi deceduti, dall’inizio della pandemia, per effetto del virus”. E’ il messaggio di cordoglio pubblicato sulla pagina facebook della Guardia di finanza. Il maresciallo, nato in provincia di Napoli e residente a Ruvo di Puglia da oltre 20 anni, era operativo in Puglia; lascia moglie e due figli.

“All’Ispettore Esposito – si legge ancora – va la profonda gratitudine del Corpo per il lavoro svolto, con passione e dedizione, da integerrimo servitore dello Stato; alla moglie e ai figli l’affettuoso e commosso abbraccio della grande famiglia della Guardia di finanza”.