Trenta milioni di cittadini, un italiano su due, si sono vaccinati contro il Covid: il numero simbolico che sarà superato nelle prossime ore è la risposta migliore ai no vax scesi in piazza in tutta Italia. Ma non è ancora finita, visto che ci sono 4,8 milioni di over 50 e 2,7 milioni di giovanissimi tra i 12 e i 19 anni che ancora non hanno fatto la prima dose. «C’è ancora un pezzo di strada da fare, siamo all’ultimo miglio» dice il commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo che poi rassicura sulle forniture da parte delle case farmaceutiche per le prossime settimane: i vaccini ci sono. E intanto il governo pensa ad estendere l’obbligatorietà del Green Pass anche ad aerei, navi e treni da fine agosto, in concomitanza con i rientri dalle vacanze.

La maggioranza degli italiani, dunque, ha capito che vaccinarsi è l’unica strada per evitare nuove chiusure e tornare al lockdown. Parole che il governo ripete ogni giorno come un mantra. Venerdì lo ha fatto il premier Mario Draghi, sabato il ministro della Salute Roberto Speranza e oggi Luigi di Maio. «La vaccinazione – dice il titolare della Farnesina – è l’unico modo per uscire dalla crisi sanitaria ed economica. Le scelte del governo tutelano la vita, il green pass non è una vessazione». E Figliuolo aggiunge: «non facciamoci prendere dalle polemiche e continuiamo a vaccinarci: per il nostro bene e per quello della comunità».