Prosegue l’aumento dei contagi da coronavirus in Sicilia. A Pantelleria, sola del Trapanese, è scoppiato un focolaio con al momento 26 persone positive di cui 9 da confermare con il tampone molecolare. Al solito, si tratta soprattutto di giovani quasi tutti non vaccinati. Il focolaio sarebbe partito in seguito a una festa privata ed ora la possibilità della zona rossa per il comune si fa sempre più concreta. «Per l’isola sarebbe devastante», spiega all’Adnkronos il sindaco Vincenzo Campo.

«II dato delle vaccinazioni è certamente aumentato, ieri sono somministrate 20 prime dosi, ma restiamo maglia nera in provincia e tra gli ultimi anche in Sicilia». Il motivo? Un ‘concorso di colpè. «La presenza di un gruppo no vax piuttosto agguerrito, ma anche un’informazione veicolata dai media e spesso poco attenta che ha contribuito ad alimentare paure e confusione».  Il focolaio spaventa. «Speriamo di essere riusciti ad arginarlo – dice il primo cittadino -, se i contagi dovessero dilagare il rischio di diventare zona rossa sarebbe alle porte con un danno gravissimo, anche di immagine per l’isola. In piena stagione estiva le conseguenze di nuove rigide restrizioni sarebbero devastanti e sicuramente non recuperabili».