Fiume Sarno: partono i lavori per la realizzazione della rete fognaria in Via Fontanelle.

 

di  Andrea “Andrew” Notarnicola

 

 

Sarno, 25 Giugno 2021. Sono iniziati i lavori per il conseguimento della rete fognaria di Via Fontanelle del Comune di Sarno. A supervisionarne le operazioni, Mario Casillo, Capogruppo in Consiglio Regionale del Partito Democratico, nonché, Componente della Quarta Commissione ( Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti ) e della Settima Commissione Permanente ( Ambiente, Energia, Protezione Civile ) al Consiglio Regionale della Campania.

 

Il completamento dell’opera pubblica, prevista per il 2025, rientra nel progetto di disinquinamento del fiume Sarno e dell’intera area costiera. L’intervento in questione è finanziato con 2,5 milioni di euro dalla Regione Campania, il tutto, realizzato con l’ausilio dell’azienda idrica Gori, con evidenti vantaggi per i territori di Pompei e di Castellammare di Stabia.

 

I lavori consentiranno di far congiungere le strutture fognarie a quelle delle acque reflue direttamente al depuratore di foce del fiume Sarno, così da far evitare eventuali allagamenti e difficoltà di altro genere in tutta la zona.
“La salvaguardia dell’ambiente e la tutela della risorsa idrica sono valori che da sempre animano il nostro lavoro, ed il completo operato di questo luogo, situato nel Parco Regionale del Fiume Sarno, è uno degli obiettivi che intendiamo perseguire. Il nostro impegno è diretto al risanamento del fiume Sarno e dei suoi affluenti, e al disinquinamento del golfo di Napoli, attraverso la realizzazione delle opere che stiamo portando avanti in sinergia con la Regione Campania e l’Ente Idrico Campano” così espone l’Amministratore Delegato di Gori, Vittorio Cuciniello.

 

Contestualmente ai progressi compiuti sotto il profilo tecnico-operativo, la Gori ha iniziato una serie di azioni di sostenibilità ambientale, tra cui il progetto “Energie per il Sarno”. L’obiettivo di questa iniziativa, a cui hanno aderito 33 sindaci, è quello di far partire un tavolo di confronto permanente, ascoltando e coinvolgendo la comunità. Un percorso già cominciato lo scorso anno tramite specifiche azioni di informazione e sensibilizzazione, compreso il progetto “Plastic Free”, per la riduzione dell’utilizzo della plastica monouso, e la campagna di comunicazione “Un click per il Sarno”, che rende gli utenti protagonisti di azioni per la tutela del corso d’acqua semplicemente aderendo, in maniera del tutto gratuita, al servizio Bolletta Web. La Gori ha inoltre avviato un’importante interlocuzione con l’Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali ( ANICAV ), con l’obiettivo di esporre una strategia che tenga in considerazione l’efficacia dei processi di depurazione senza pregiudicare gli aspetti produttivi di una rete che, con le sue eccellenze, possa valorizzare al meglio tutto il territorio agro-nocerino e sarnese.