Pomeriggio drammatico a Capaccio Paestum. Qui un uomo di 45 anni, Massimiliano Voria di Cicerale è annegato in località Linora. Il bagnino di un lido ha notato che occorreva aiuto in acqua e si è tuffato per aiutarlo, ma purtroppo l’uomo era già deceduto. Secondo quanto si apprende l’uomo si sarebbe sentito male mentre stava giocando in acqua con i nipotini. Un malore fulminante che non gli ha lasciato alcuno scampo.

Non era sposato, ma viveva con gli anziani genitori di cui si occupava. “Massimiliano era un giovane di gran cuore. Viveva con gli anziani genitori dei quali si occupava. Discreto e rispettoso degli altri”, il ricordo di Gerardo Antelmo, sindaco di Cicerale, “È una brutta notizia per il paese. Al fratello Gianni, alla madre Antonietta e al padre Gino, arrivi la vicinanza della comunità tutta”.