Truffatori in azione a Serino. Vittima una ottantenne, raggirata da un malvivente che, simulando di dover lucidare gli oggetti in oro su incarico ricevuto da un parente dell’anziana, si è fatto consegnare una collana e due fedi nunziali. Successivamente la donna ha contattato il familiare: solo a questo punto non ha più dubbi del raggiro e non ha esitato a denunciare l’accaduto ai Carabinieri della locale Stazione che hanno avviato le indagini. Indagano i militari della Compagnia di Solofra, agli ordini del capitano Gianfranco Iannelli.

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ricorda ancora una volta i consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, principalmente rivolta agli anziani, potenziali vittime di tale tipologia di reato. In particolare, non fidarsi se qualcuno telefona o si presenta a casa, chiedendo del denaro o oggetti preziosi, con la scusa che lo ha mandato un parente: in tal caso rinviare l’appuntamento e contattare il familiare interessato, segnalando immediatamente ogni situazione sospetta al 112 o al più vicino Comando.