Acqua gratis in casa grazie all’allaccio abusivo alla rete pubblica. Il trucco però è stato scoperto. Nei guai una coppia di cinquantenni. I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo ed una donna del posto ritenuti responsabili di furto aggravato. I due avevano trovato il modo per risparmiare sulla bolletta dell’acqua. Il sopralluogo eseguito con l’ausilio di personale specializzato della società fornitrice del servizio idrico ha permesso di accertare che era stato rimosso il sigillo posto sul contatore dell’abitazione.

Era quindi effettuato un allaccio abusivo al fine di collegare l’impianto domestico direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile. Così, senza la sottoscrizione di alcun contratto, veniva eluso il pagamento delle bollette. Per i due soggetti è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.