Il cashback, dopo la sospensione dallo scorso 1° luglio, è arrivato all’ultima curva. I cittadini che hanno usato in massa carte di credito o bancomat ora aspettano i rimborsi finali e il superpremio da 1,500 euro, con la pubblicazione dell’apposita classifica, che decreterà i vincitori, in dirittura d’arrivo. I tempi per ricevere i pagamenti, però, saranno più lunghi di quanto era stato previsto a inizio anno, con i soldi che arriveranno tra agosto e novembre. Se i rimborsi non sono corretti, poi, è previsto il reclamo sui mancati accrediti, anche se nell’ultimo decreto 30 giugno 2021, n. 99, manca un chiarimento che potrebbe creare qualche problema.

Dal 1° gennaio 2021 l’operazione cashback garantisce a chiunque abbia realizzato almeno 50 operazioni con carte o bancomat fino allo scorso 30 giugno, un rimborso del 10% su una spesa massima di 1.500 euro. Quindi il premio può arrivare fino a 150 euro una tantum. Per avere i rimborsi i cittadini partecipanti (che sono stati 7,9 milioni) hanno dovuto scaricare l’app IO e inserirvi l’Iban (nella sezione “portafoglio”) per il prossimo pagamento.

I primi 100mila cittadini con il maggior numero di operazioni cashless valide, sempre fatte tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021, potranno ottenere il rimborso speciale da 1.500 euro. PagoPa pubblicherà la classifica con i vincitori e invierà una notifica a tutti i partecipanti direttamente sull’app IO, per fargli verificare se sono nell’elenco.