Conferito questa mattina dalla Procura di Napoli Nord l’incarico di procedere all’accertamento autoptico sulla salma di Tiziana Cantone. La 31enne trovata morta il 13 settembre 2016 a Mugnano dopo la diffusione online di alcuni suoi video e foto hard. La Procura di Napoli Nord ne aveva in precedenza ordinato la riesumazione. Ai consulenti è stato di accertare le cause del decesso e di effettuare esami tossicologici e genetici. I consulenti si sono riservati di rispondere ai quesiti formulati con relazione scritta che depositeranno entro 90 giorni.

La Procura di Napoli Nord ha di recente riaperto le indagini sulla morte di Tiziana Cantone formulando l’ipotesi di omicidio contro ignoti, atto dovuto alla luce di una denuncia presentata dagli avvocati di Maria Teresa Giglio, madre di Tiziana Cantone.