Aveva 27 anni Giuseppe Vinci ed è scomparso in Sardegna. Mesi fa aveva contratto il Covid e lo aveva sconfitto. Subito dopo era riuscito a trovare lavoro e a cominciare una nuova vita. Lo hanno trovato morto alcuni colleghi di lavoro in un alloggio di Agrustos, dove il giovane laureato in Scienze Politiche all’Università di Cagliari, si era trasferito per fare le stagione estiva come cameriere in un residence di Budoni.

Come ricorda l’Unione Sarda, a novembre era contagiato insieme ai genitori Santino e Giovanna. I suoi erano stati ricoverati in ospedale a Nuoro, e lui era rimasto a casa con sintomi ma non in gravi condizioni. I carabinieri hanno archiviato il caso come morte naturale. Mal’Assl di Olbia ha disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo per capire se c’entrino gli strascichi del Covid.

Giuseppe aveva solo 27 anni, era un ex atleta e non aveva particolari patologie. A dare l’allarme ci hanno pensato gli amici che non lo avevano visto al lavoro e non erano riusciti a contattarlo al cellulare. Quando sono andati a bussare alla sua porta, nessuno ha aperto e hanno dovuto sfondarla.