Nel Napoletano, la polizia ha individuato il responsabile di una tentata estorsione perpetrata ai danni di una persona. Lunedi’ sera, in via Risorgimento a Grumo Nevano, l’uomo ha subito il furto dell’autovettura. Agenti, grazie alla denuncia sporta dalla vittima che ha raccontato di aver ricevuto svariate telefonate anonime per riavere la sua auto in cambio di 7.000 euro. Sono poi riusciti a rintracciare l’autore delle chiamate in via Francesco Antonio Giordano a Frattamaggiore nella sua abitazione. All’arrivo delle forze dell’ordine, ha tentato di disfarsi del telefono cellulare utilizzato per chiamare la vittima.

Luigi Ciocia, 48 anni, gia’ detenuto ai domiciliari per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, è quindi in arresto per tentata estorsione.