“Proponiamo di ripartire da luglio, ma sia chiaro che il nostro lavoro è l’assembramento. La gente viene in discoteca per socializzare perché sono luoghi atti ad accogliere le persone quindi non è possibile tenere la mascherina in pista, dove si balla e si suda. Insomma, le discoteche provano a riaprire e si affidano al green pass visto anche il gran numero di giovani vaccinati negli Open Day.

Siamo assolutamente favorevoli all’entrata con green pass e al tracciamento, quindi entrerebbero nei locali solo persone con anticorpi o comunque risultate negative. E’ per questo che sarebbe impossibile rendere obbligatorio l’utilizzo della mascherina”. Così Luciano Zanchi, presidente nazionale delle discoteche di ‘Asso Intrattenimento’ di Confindustria.